Cefal Disco, ergo cresco

Ultimo Aggiornamento: 13/09/2017

ACCORDO CEFAL-CPIA PER ESAMI DI TERZA MEDIA

Dare ai propri allievi un’opportunità in più. Soprattutto se affonda le sue radici in un abbandono scolastico troppo prematuro o per mancato inserimento in aula, quale può essere quello avvenuto alle medie.

Risponde a questa urgenza didattica, ma anche educativa, l’accordo che il CEFAL ha con il Cpia-Centro per l’istruzione degli adulti metropolitano di Bologna (già Ctp) per mettere in condizione i propri allievi dei corsi di formazione di conseguire la licenza di terza media. Titolo di studio che i ragazzi in formazione in via Nazionale Toscana 1 potranno conseguire, compiuti i sedici anni, con un percorso direttamente in classe. libri

In media si tratta di una quindicina di allievi ogni anno che, mentre imparano un mestiere al CEFAL, trovano in cattedra prof delle medie che li preparano all’esame. Quindicenni con forti difficoltà di tenuta scolastica e alle spalle anni di ripetenza.

«E’ molto importante per noi questo accordo con il Cpia perché ai nostri allievi – spiega Adia Mele, responsabile Iefp del CEFAL – non vogliamo solo insegnare a saper fare, ma anche a saper essere. Mettere un ragazzo, con un percorso accidentato alle spalle, in condizione di poter raggiungere dei traguardi formativi quale può essere un titolo di studio, significa poter dare un contributo forte alla sua crescita personale, prima ancora che professionale».