Cefal Disco, ergo cresco

Ultimo Aggiornamento: 05/03/2019

MIGRANTI: L’INTEGRAZIONE VIA LINC

Chiave di accesso per una reale e completa integrazione dei cittadini stranieri, l’italiano è il perno su cui ruota ‘LINC – Lingua Italiana Nuovi Cittadini’, progetto che vede il CEFAL nel ruolo di capofila (Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di paesi terzi 2007 – 2013 – FEI 2013 – Azione 1)
Numerosi i partner con un ruolo primario in Linc: Provincia di Bologna, Comune di Bologna, Distretto Pianura Est, Distretto Pianura Ovest, ASC Insieme, Distretto San Lazzaro di Savena, Distretto Vergato, Nuovo Circondario Imolese, CTP Castiglione, Coop. LaiMomo, Solco Imola, ASGI – Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione. Aderiscono anche Confcooperative, Legacoop. logo progetto LINC

Obiettivo di Linc: sostenere processi di integrazione attraverso la promozione della conoscenza della lingua italiana e dell’educazione civica; promuovere un ampio coinvolgimento interistituzionale e tra Istituzioni e privato sociale; incentivare il sistema di acquisizione di certificazioni ufficiali della conoscenza dell’italiano.

Destinatari: 420 cittadini stranieri (giovani e adulti, di ambo i sessi, con scarso livello di conoscenza della lingua italiana, analfabeti o scarsamente alfabetizzati nella lingua di origine e/o di recente immigrazione, residenti o domiciliati in Provincia di Bologna, in possesso di regolare permesso di soggiorno).

Molteplici le attività in cui si articola il progetto educativo-socio-linguistico:

  • AZIONE 1: costruzione e monitoraggio del percorso linguistico

Presa in carico del cittadino di recente immigrazione, analisi delle competenze, costruzione del percorso necessario all’assolvimento dall’Accordo di Integrazione.

  • AZIONE 2: percorsi di lingua italiana ed educazione civica

Almeno 25 percorsi di lingua italiana (L2) di livello pre A1 e A1 che hanno come destinatari 350 cittadini stranieri. La proposta prevede inoltre la sperimentazione di moduli linguistici rivolti a lavoratori stranieri direttamente in azienda; almeno 3 corsi in aule attrezzate per l’utilizzo di prodotti interattivi, un corso con modalità di formazione a distanza attraverso supporti tecnologici (skype funzione teleconferenza). Al termine dei percorsi il Ctp partner rilascerà le attestazioni relative al livello linguistico raggiunto.

  • AZIONE 3: erogazione di percorsi di integrazione linguistica e sociale rivolti in particolar modo a donne

L’attività mira al coinvolgimento delle donne attraverso la realizzazione di percorsi nei quali l’apprendimento linguistico è stimolato attraverso momenti di socializzazione ed interazione. Si prevede il coinvolgimento di 70 donne e la realizzazione di almeno 14 percorsi sull’intero territorio provinciale.

Realizzata dal partner ASGI, la Scuola vuole fornire le informazioni necessarie ad un soggiorno regolare e consapevole nella società italiana. I contenuti degli incontri sono riassumibili in: fornire informazioni sui principi fondamentali dell’ordinamento giuridico italiano ed europeo (la Costituzione italiana, l’Unione europea), sui presupposti e le regole per il soggiorno regolare (visti, ingresso, soggiorno, espulsioni), sui presupposti e sui meccanismi per l’esercizio dei diritti sociali e connessi doveri (la scuola, la sicurezza sociale, l’assistenza sanitaria), sui principali rapporti contrattuali attraverso i quali si svolge la vita ordinaria delle persone (rapporto di lavoro, le associazioni sindacali, le locazioni), sulle relazioni familiari (il matrimonio, la filiazione).

Cinque le 5 edizioni di incontri tematici in programma, tutti rivolti sia direttamente ai cittadini stranieri sia agli operatori affinché possano, a loro volta, diventare agenti nella diffusione delle informazioni.

  • AZIONE 5: realizzazione di un kit di prodotti per l’insegnamento ad analfabeti o scarsamente alfabetizzati

Produzione e diffusione di un kit di supporto al docente che si trovi ad operare in presenza di analfabeti o scarsamente alfabetizzati in lingua di origine. Il kit conterrà la revisione di materiali prodotti nell’ambito di precedenti progetti (quelli elaborati per la “Scuola itinerante di cittadinanza attiva” – Azione 4) oppure materiali autentici (test di ingresso, elaborazione di percorsi didattici sui temi della cittadinanza linguisticamente adeguati al livello pre-A1 e A1, elaborazione di criteri per la descrizione e la valutazione del livello pre-A1, un repertorio di attività didattiche integrative (interazioni strategiche, scenario, projet work, percorsi con utilizzo di materiali audiovisivi). Si prevede la realizzazione e diffusione di 1.500 copie del kit.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

logo progetto LINC