Cefal Disco, ergo cresco

Ultimo Aggiornamento: 05/03/2019

Come d’Accordo: corsi di italiano per cittadini stranieri

E’ tempo di aprire i libri di Italiano per 420 cittadini stranieri. A questo ha lavorato e sta tuttora lavorando il CEFAL, capofila del progetto Come d’Accordo finalizzato all’integrazione di migranti. E che si articola sia in corsi GRATUITI di Italiano come Lingua 2 sia in attività di educazione civica.

PRIMI CORSI IN PARTENZA A FEBBRAIO 2014:

Cofinanziato dall’Unione europea e dal Ministero dell’Interno, attraverso il Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di paesi terzi 2007 – 2013 (FEI – Annualità 2012 – Azione 1), Come d’accordo vede lavorare insieme CEFAL con Provincia di Bologna, Comune di Bologna, Distretto Pianura Est, Distretto Pianura Ovest, ASC Insieme, Distretto San Lazzaro di Savena, Distretto Vergato, Nuovo Circondario Imolese, CTP Castiglione, Coop. LaiMomo e Solco Imola.

DESTINATARI

L’azione è centrata sull’erogazione diretta sull’intero territorio provinciale di percorsi linguistici (italiano L2) rivolti a 420 cittadini stranieri (giovani e adulti, di ambo i sessi, con scarso livello di conoscenza della lingua italiana, analfabeti o scarsamente alfabetizzati nella lingua di origine e/o di recente immigrazione, residenti o domiciliati in Provincia di Bologna, in possesso di regolare permesso di soggiorno); particolare attenzione è dedicata alle donne, con una specifica azione (Azione 3). Essendo il FEI un fondo per l’integrazione di cittadini di Paesi Terzi, NON possono essere destinatari degli interventi cittadini comunitari o persone richiedenti asilo o rifugiate (destinatarie di interventi sul Fondo Europeo per i Rifugiati).

AZIONI

  • Percorsi di lingua italiana ed educazione civica rivolti a cittadini di Paesi terzi.

L’azione è centrata sull’erogazione diretta, sull’intero territorio provinciale, di percorsi di lingua italiana ed educazione civica rivolti a cittadini di Paesi terzi di livello pre A1 e A1 (giovani e adulti, di ambo i sessi, con scarso livello di conoscenza della lingua italiana, analfabeti o scarsamente alfabetizzati nella lingua di origine, in possesso di regolare permesso di soggiorno) che non possiedono i prerequisiti linguistici necessari per la frequenza di percorsi di livello A2.

Sulla base del test di accertamento linguistico, ciascun beneficiario sarà supportato nella costruzione del proprio percorso, per moduli della durata media di 40 ore, strutturati sul livello pre A1 (per analfabeti o semi-analfabeti nella lingua di origine) e Livello A1 (Livello Base, secondo il Framework europeo).

I percorsi saranno realizzati in coerenza con le “Linee guida per la progettazione dei percorsi di alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana”; al termine del corso il beneficiario potrà avere accesso alla certificazione del livello raggiunto (a cura del CTP partner) ed eventualmente ai corsi di Livello A2 previsti dal Piano Provinciale di lingua italiana o erogati dai CTP.

  • Percorsi di integrazione linguistica e sociale rivolti in particolar modo a donne

Le donne sono sempre il target più difficilmente raggiungibile sia per problemi derivanti dai carichi familiari, sia per questioni culturali. L’azione proposta vuole mirare al coinvolgimento delle donne attraverso la realizzazione di percorsi, previsti dall’Accordo di Integrazione, nei quali l’apprendimento linguistico è stimolato attraverso momenti di socializzazione e interazione.

  • Servizio di consulenza ai docenti di italiano L2