Cefal Disco, ergo cresco

Ultimo Aggiornamento: 15/07/2017

Territorio e reti

Il territorio è un punto di riferimento per le attività del CEFAL.
La formazione coinvolge la comunità in tutte le sue strutture sociali, a partire dalle famiglie (è il caso ad esempio dei disabili e dei giovanissimi e dei soggetti in difficoltà in senso lato); è un processo che responsabilizza la persona e si fonda su di una serie di legami con il contesto di riferimento (le imprese, le istituzioni pubbliche, i soggetti della società civile).
La relazione tra i bisogni e le risorse è il motore dell’innovazione che caratterizza i processi formativi costantemente ricettivi rispetto alle opportunità, alle sfide e ai problemi presenti sul territorio.
La “dimensione europea” delle iniziative di promozione delle risorse umane e il confronto tra realtà diverse è una fonte di ricchezza per le persone e per le organizzazioni della società civile, ed è quindi un principio guida del CEFAL verso l’obiettivo della creazione di una società della conoscenza inclusiva e multiculturale.
Coerentemente a questo orientamento, CEFAL interpreta le attività transnazionali, che da anni ha cominciato a sviluppare, non più come un suo settore specifico ma come espressione degli altri settori di intervento da cui non possono essere disgiunte.

Per raccordarsi col territorio e sviluppare sinergie a più livelli, CEFAL partecipa a reti su diversi livelli:

CEFAL ha inoltre attivato e consolidato diverse partnership tecniche e istituzionali.