Cefal Disco, ergo cresco

Ultimo Aggiornamento: 05/05/2017

Salute e sicurezza sul lavoro

La tutela della salute e la salvaguardia della sicurezza del dipendente sul luogo di lavoro sono un dovere normativo a cui il datore di lavoro deve attenersi ed è regolata dall’art.37 del D.lgs. 81/2008 e dall’Accordo Stato-Regioni (n. 221 del 21 dicembre 2011 / n.223 del 21 dicembre 2011).

Entro 60 giorni dalla firma in calce al contratto di assunzione a tempo determinato o indeterminato,  il neo assunto deve essere messo nelle condizioni di essere formato in modo adeguato su questi due aspetti. Ciò spetta all’azienda.

Un obbligo che il CEFAL ha trasformato in un impegno formativo attraverso la progettazione e la gestione di corsi altamente qualificati di 8-12 o 16 ore (a seconda della classe di rischio dell’impresa)  organizzati secondo un modello flessibile e secondo le richieste dell’azienda committente.

Articolato in moduli formativi, incentrati sui contenuti previsti dalla normativa (dall’individuazione dei concetti di rischio agli organi di si vigilanza fino alla prevenzione),  i corsi sulla salute e la sicurezza sul luogo di lavoro del CEFAL possono essere frequentati sulla base delle singole esigenze in una logica di flessibilità.  Ad esempio scegliendo  un pacchetto formativo piuttosto che un altro.

Lo stesso vale per le sedi dei corsi che per il CEFAL sono Bologna, Faenza e Villa San Martino di Lugo. Trentacinque massimo i partecipanti ai quali il CEFAL rilascerà un attestato di frequenza e di superamento della prova di verifica finale.

Forte l’investimento, in termini di risorse docenti e attrezzature, che il CEFAL ha messo in campo nella gestione di questi corsi specifici perché, sempre attento al benessere della persona anche sul luogo di lavoro, il CEFAL vede nella formazione continua un importante tassello per raggiungere questo obiettivo.