haccp cibo - HACCP- Corso di formazione e aggiornamento in materia di igiene degli alimenti

Il Regolamento CE 852/2004, al Capitolo XII, richiama l’attenzione
sulla necessaria consapevolezza del personale alimentarista, cioè di tutti gli addetti che operano all’interno delle Imprese del settore alimentare. Nel linguaggio comune, questa formazione viene identificata come “Corso HACCP” o, impropriamente “Certificazione HACCP”. Gli Operatori del Settore Alimentare (O.S.A.), devono infatti “assicurare che gli addetti alla manipolazione degli alimenti siano controllati e/o abbiano ricevuto un addestramento e/o una formazione, in materia d’igiene alimentare, in relazione al tipo di
attività”.


I destinatari obbligati alla formazione sono:

Livello di rischio 2 [aggiornamento ogni 3 anni]
– Cuochi (ristorazione collettiva, scolastica, aziendale, centri di produzione pasti, ristoranti e affini, rosticcerie);
– Pasticceri;
– Gelatai (produzione);
– Addetti alle gastronomie (produzione e vendita);
– Addetti alla produzione di pasta fresca;
– Addetti alla lavorazione del latte e dei formaggi, esclusi addetti alla stagionatura e mungitori;
– Addetti alla macellazione, sezionamento, lavorazione, trasformazione evendita (con laboratorio cibi pronti) delle carni, del pesce e dei molluschi;
– Addetti alla produzione di ovo prodotti (escluso imballaggio);
– Responsabili di sagre e feste popolari.

Livello di rischio 1 [aggiornamento ogni 5 anni]
– Baristi (ad esclusione della sola somministrazione di bevande);
– Fornai e addetti alla produzione di pizze, piadine e analoghi;
– Addetti alla vendita di alimenti sfusi e deperibili esclusi ortofrutticoli;
– Addetti alla lavorazione di ortofrutticoli quarta gamma;
– Personale addetto alla somministrazione/porzionamento dei pasti nelle strutture scolastiche e socio-assistenziali   

salmone cucina - HACCP- Corso di formazione e aggiornamento in materia di igiene degli alimenti