Progetto Erasmus+ “Formbridge”, spunti e riflessioni durante il seminario all’Università di Bologna

Si è tenuto nella mattinata di martedì 30 novembre, presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna, il seminario “La Pedagogia di Cantiere per le competenze strategiche”, per presentare esiti e riflessioni riguardo al progetto Erasmus+Formbridge”, nel contesto del Festival della Cultura Tecnica 2021 (20 ottobre – 16 dicembre).

Dopo il saluto della Direttrice di CEFAL Emilia Romagna Federica Sacenti, il progetto e il suo sviluppo sono stati presentati da Maria Grazia D’Alessandro (CEFAL Emilia Romagna). A seguire l’intervento della Professoressa dell’Università di Bologna Elena Luppi, dedicato alle riflessioni pedagogiche e scientifiche sulla “pedagogie de chantier” e le sue applicazioni.

Gli altri ospiti del seminario sono stati Salvatore Celentano (Responsabile organizzativo Libera Bologna), Roberto Fiorini (Dirigente Scolastico Istituto Enrico Mattei), Massimo Peron (AECA) e Giovanni Zonin (Direttore Scuola Centrale Formazione), che hanno partecipato a una “tavola rotonda” coordinata da Giacomo Sarti (CEFAL Emilia Romagna) e Elena Luppi, portando ognuno considerazioni e spunti legati alle proprie esperienze personali e ai propri diversi ambiti lavorativi sul modello proposto dalla Pedagogia di Cantiere.

La giornata si è conclusa con l’intervento di Laura Venturi (Dirigente Città Metropolitana di Bologna – Area sviluppo sociale), ragionando sull’esperienza del progetto Formbridge e della Pedagogia di Cantiere e la sua applicabilità in un sistema più vasto come quello della città metropolitana.

Per approfondire, clicca qui per visitare la pagina di Formbridge sul nostro sito.

Precedente
Successivo